Detox dopo le feste Le buone regole per mantenere una corretta alimentazione!

In collaborazione con il Dott. Domenico Iapello, Biologo Nutrizionista – Castel Maggiore (Bologna)

Condividi l'articolo!

Facebook
WhatsApp
Email

Durante le feste è facile lasciarsi andare a tavola, oltre che ad abbandonare l’attività fisica, con piatti ricchi di carboidrati, grassi, sodio e zuccheri semplici, nutrienti che, in quantità eccessive rispetto al fabbisogno, contribuiscono all’aumento della massa grassa, al gonfiore e all’accumulo di sostanze nocive, che ci regalano una sensazione di stanchezza e pesantezza.

Ecco perché, per lasciarsi alle spalle gli strascichi di pranzi e cenoni, dopo le feste bisogna controllare l’alimentazione, attraverso una dieta corretta, sia riprendere un regolare movimento, evitando diete drastiche o digiuni che, se non controllati, potrebbero portare ad abbuffate, dovute alla fame e allo stress innescato da queste tipologie di diete.

.

Si tratta, quindi, di riprendere in mano le sane abitudini che fanno parte di uno stile di vita sano e che, per questo, non andrebbero mai abbandonare del tutto, nemmeno durante il periodo natalizio.

Cibi consigliati

Dal punto di vista nutrizionale, per depurarci dopo un pasto abbondante e anche poco bilanciato, non devono mai mancare almeno 2 litri di liquidi giornalieri (acqua, tisane senza zucchero), che aiutano l’organismo a liberarsi dalle scorie accumulate e a favorire la diuresi

Per massimizzare i risultati nei giorni successivi alle feste, è utile preferire alcune tipologie di alimenti:

 

  • il pesce azzurro: come sgombro, sarde, ma anche salmone fresco, occhi in omega 3;
  • i legumi: ricchi di fibre, vitamine e sali minerali, ottimo senso di sazietà e fonte di proteine vegetali;
  • la frutta non molto matura e verdura di stagione: svolgono un’azione depurativa su fegato e intestino;
  • i cereali, nei giorni successivi oltre a ridurne la quantità , al fine di bilanciare l’eccesso dei giorni passati e utile prediligere quelli  integrali, come il riso integrale, il farro e l’orzo, sono molto ricchi di vitamine  ferro, magnesio. Sono molto sazianti e aiutano a ripulire l’organismo e depurarlo grazie all’alto contenuto di fibre.

Per chi soffre di intestino irritabile, gonfiore o reflusso gastrico, deve comunque stare attento alle fibre di farine integrali e ai legumi.

Cibi da evitare

Per quanto riguarda i cibi da evitare sicuramente:

  • le carni rosse e grasse, oltre che gli insaccati, per una sana detossificazione da tossine e conservanti;
  • farine bianche e latticini per favorire una riduzione del gonfiore e ovviamente DOLCI, al fine di indurre un importante detossificazione o purificazione da zuccheri .

Per insaporire i cibi, ottime alternative sono:

  • le erbe aromatiche;
  • le spezie;
  • il limone,
  • l’aceto di mele.

Mentre come condimenti l’olio extravergine d’oliva è ideale!

Come metodi di cottura per le proprie pietanze meglio evitare le fritture, preferendo la cottura al forno o al cartoccio, alla griglia. Evitariamo di eliminare completamente i grassi, fondamentali per il nostro organismo.

Non dimentichiamo, al netto di tutto, di aumentare e favorire l’attività motoria: camminare tutti i giorni almeno 30-40 minuti o fare degli esercizi a casa (2-3 volte a settimana) rappresentano, in associazione a un regime alimentare corretto, la soluzione migliore per tornare in forma!

FOCUS

Performing Human Nutrition

Dott. Domenico Iapello Biologo Nutrizionista Dottore in Scienze della Nutrizione Umana; Dottore in Farmacia; Master II° Livello in Nutrizione e Dietetica ; Master in Medicina e Nutrizione Funzionale; Ketogenic Academy ; FB: Nutrizionistaiapello - IG: iapellodomeniconutrizionista Telefono: 3493311826 ; MAIL: iapellodomenico@gmail.com Via Gramsci 302/f Castel Maggiore (Bo)